Eikosi Magazine

QM.

Supplemento online del Corriere della Campania

La pastiera napoletana

Questa domenica ricorrenza speciale, e la pastiera della nostra Nonna non può mancare a Pasqua. La pastiera napoletana, ricetta pregna di tradizione, dolce tipicamente pasquale che ha origine nel lontano XVI secolo quando una suora mise appunto una ricetta simbolo della resurrezione nel convento di San Gregorio Armeno. Le uova che rappresentano la vita dell’uomo. Le pastiere iniziarono ad essere preparate per offrirle durante la settimana santa, offerte poi ai signori del territorio.

 

Ingredienti per la crema di grano:

300 gr di grano per pastiere,

200 gr di latte intero

scorza di 1 arancia;

scorza di 1 limone;

25 gr di burro.

 

Ingredienti per la crema di ricotta:

350 gr di ricotta;

300 gr di zucchero;

3 uova,

2 tuorli;

1 cucchiaino di cannella;

4 cucchiai di aroma di fiori d’arancio,

70 gr di canditi.

 

Ingredienti per la frolla:

350 gr di farina;

170 gr di burro,

150 gr di zucchero

1 uovo;

2 tuorli;

un cucchiaio di lievito;

buccia grattugiata di limone;

pizzico di sale.

 

Procedimento:

come prima cosa prepariamo la crema per la nostra pastiera. Priviamo il limone e l’arancia delle bucce piuttosto spesse e aggiungiamo queste in un pentolino, insieme al grano, latte e burro. Cuocere per circa mezz’ora a fuoco basso e nel frattempo mescoliamo continuamente fino ad ottenere una consistenza cremosa. Una volta pronta togliamo le bucce degli agrumi e mettiamo a riposare. A questo punto passiamo alla preparazione della crema di ricotta: setacciamo prima la ricotta con un colino per eliminare i grumi e ottenere una crema vellutata. Aggiungiamo alla ricotta un cucchiaino di cannella, uova e i tuorli e mescoliamo. Come ultimo passaggio incorporate l’aroma di arancia e i canditi. Una volta che la crema di grano è perfettamente fredda, dobbiamo unire i due composti per finire la preparazione del ripieno. Adesso concentriamoci per realizzare la pasta frolla: il primo step è montare con la frusta elettrica il burro e lo zucchero insieme con la buccia di limone e l’aroma d’arancia. Successivamente, mentre il composto sta montando, incorporiamo l’uovo e i tuorli con un pizzico di sale. Adesso per rendere la frolla compatta, aggiungiamo la farina già setacciata e il lievito girando con una spatola e per solidificare il la nostra frolla impastate per amalgamare al meglio gli ingredienti. Ora sigilliamo l’impasto con una pellicola trasparente e lasciamo in frigo per 4-5 ore. Il momento tanto atteso dell’assemblaggio è finalmente arrivato. Innanzitutto, prendiamo il panetto di frolla e stendiamo con il mattarello sul nostro piano di lavoro, una volta stesa avvolgiamola sul mattarello e adagiamola sullo stampo per la pastiera già imburrato e infarinato. Togliamo l’impasto in eccesso e buchiamo il fondo con una forchetta. Con l’impasto restante realizziamo le strisce larghe circa 1 cm aiutandoci o con una rotella apposita o più semplicemente con un coltello. Adesso prendiamo il nostro ripieno e versiamolo nello stampo. Infine, poniamo le strisce di frolla incrociandole sulla superficie in modo a realizzare una rete e sigillando gli estremi sui bordi. Concludiamo con una cottura lenta a forno già caldo a 150° per circa 2 ore.

 

Commenta