Eikosi Magazine

QM.

Supplemento online del Corriere della Campania

Frodo, Sam, Legolas e tutti gli altri. Una straordinaria avventura chiamata Signore degli Anelli

Nel primo fine settimana di questo nuovo anno, lasciate alle spalle feste, abbuffate e palline di Natale, il clima rigido e le ricorrenti piogge conciliano più che mai la lettura.

Per la nostra rubrica La lettura del sabato oggi desidero consigliarvi un grande classico del fantasy. Questo è un inizio anno diverso, carico di grandissime aspettative, figlie di un duemila venti davvero tragico, che ha segnato per sempre le vite di tutti noi, quindi penso davvero che una buona lettura possa aiutare ad avere un attimo di spensieratezza.

Il Signore degli Anelli, insieme alla saga di Harry Potter, rappresenta per me il re del genere fantasy. Una ricercatezza, una maestria senza eguali che ha generato un universo magico talmente verosimile da entrare di diritto nella letteratura universale.

Bilbo Beggins ci introduce nella magica Contea per presentarci i singolari hobbit, creature allegre, solari e dal grande appetito. Il famosissimo anello dà il via alle grandissime avventure raccontate da Tolkien.

L’insolita Compagnia dell’Anello, composta da hobbit, nani, elfi ed esseri umani, accompagna il lettore tra battaglie, corti corrotte, accampamenti di valorosi soldati e sconfinati territori spettacolari che fanno da sfondo alle vicende.

Vecchie inimicizie, consolidati rancori e sciocchi pregiudizi lasceranno il passo, pagina dopo pagina, a sentimenti di grandissimo rispetto, ammirazione e profonda amicizia.

Frodo, il piccolo grande hobbit, che con enorme coraggio e tempra si fa carico di portare a termine la missione, viene affiancato da compagni e amici valorosi e pieni di coraggio, primo fra tutti il fedele Sam, che con umiltà, senso pratico e devota fedeltà aiuterà il giovane Frodo fin proprio la fine.

Il bene e il male che si fronteggiano, ma non esclusivamente il bianco e il nero che si affrontano..Tolkien, con grandissima abilità ci mostra quelle sfumature dell’animo umano sempre attuali e che si ripetono al di là di tutto.

Un vero e proprio capolavoro, una sorta di universo a sé che intriga, coinvolge e travolge il lettore in rocambolesche fughe, coraggiose missioni e tristi addii.

 

Commenta